Come ottimizzare la tua presenza in fiera

ottimizzare presenza in fiera

Stai cercando dei consigli per dare il meglio in occasione della tua prossima fiera di settore? Perfetto, sei arrivato nel posto giusto: in questo post ti spiegheremo come ottimizzare la tua presenza in fiera, a partire dai consigli su come organizzare il materiale espositivo, fino alla corretta gestione del ricontatto post-fiera. Chi è un veterano degli stand promozionali sa benissimo che questi eventi, se gestiti alla perfezione, possono portare tanti nuovi clienti in azienda. L'importante, però, è essere in grado di catturare l'attenzione del pubblico della fiera, coinvolgendo quanti più visitatori possibili verso il proprio punto espositivo, per instaurare con loro una relazione che andrà poi sviluppata nei giorni successivi.

La presenza della tua azienda ad una fiera, dunque, non può essere improvvisata, anzi, va pianificata nel dettaglio: pensa che le imprese più efficienti impiegano anche cinque o sei mesi per organizzare al meglio il proprio materiale espositivo in vista dei più grandi eventi!

Come prepararsi per una fiera del settore

Una fiera del settore offre molte opportunità: è possibile acquisire nuovi contatti, fidelizzare ulteriormente vecchi clienti, analizzare la concorrenza, creare importanti partnership nonché rinnovare la propria immagine. Prima di pianificare la propria presenza in fiera e di conseguenza organizzare il materiale espositivo è dunque d'obbligo definire gli obiettivi principali. In base a questi si procederà con l'invio delle cartoline e degli inviti alla fiera, e alla preparazione del personale che sarà presente allo stand. Lo stesso stand, inoltre, andrà preparato meticolosamente: questo spazio limitato dovrà infatti rappresentare il design dell'azienda ed essere coerente con il suo messaggio.

Organizzare il materiale espositivo

Uno stand non può ovviamente essere privo di materiale da mostrare ai clienti: i prodotti di punta devono dunque essere rappresentati al meglio, in presenza oppure attraverso appositi espositori realizzati ad hoc per l'occasione. Nel pianificare e nell'organizzare il materiale espositivo bisogna prendere in considerazione la quantità di supporti cartacei da distribuire. Parliamo dunque degli indispensabili depliant e pieghevoli che presenteranno l'azienda agli avventori, ma anche dei biglietti da visita e di eventuali gadget personalizzati, tutti quanti tesi a far portare a casa ai visitatori 'un pezzo' dell'azienda.

Durante la fiera

Una volta organizzato al meglio il proprio materiale espositivo, all'apertura della fiera, è necessario garantire una presenza continua e attiva nello stand: per garantire brillantezza, prontezza di riflessi e cordialità per tutta la durata dell'evento, è consigliabile prevedere dei turni per lo staff in loco. Lo stand deve essere sempre mantenuto pulito e in ordine, così come il materiale cartaceo e i gadget vanno riforniti costantemente. Il sorriso, ovviamente, non deve mancare mai – verso i clienti e sì, anche in direzione dei competitors.

Alla chiusura dell'evento: il contatto post-fiera

Al termine dell'esposizione non bisogna mai lasciar correre troppo tempo prima del contatto post-fiera con i potenziali clienti dei quali abbiamo raccolto i contatti telefonici o gli indirizzi email. Non va infatti dimenticato che quegli stessi visitatori hanno visionato anche molti altri stand, e che quindi riceveranno forse molte altre richieste di contatto. In questo senso, è bene effettuare il proprio contatto post-fiera entro 48 ore dall'evento, così da avere la precedenza sugli altri ed essere certi che il potenziale cliente non si sia dimenticato di noi.



iotiSTAMPO.it Feedaty 4.5 / 5 - 203 feedbacks